Il Progetto

/Il Progetto
Il Progetto2019-06-11T17:27:53+02:00

Nel 2016 il Parlamento italiano ha approvato la Legge n. 166 del 2016 (c.d. Legge Gadda), il cui obiettivo principale è la costruzione delle giuste condizioni per favorire la donazione la distribuzione di prodotti alimentari e farmaceutici a fini di solidarietà sociale e per la limitazione degli sprechi.

Sempre nel medesimo anno, la Regione Abruzzo si dotava di una propria legge regionale anti-sprechi, la n. 4 del 12 gennaio 2016.

Coerentemente con gli obiettivi e le azioni previste dalla vigente normativa e col più generale panorama legislativo europeo, questi i punti-cardine del progetto DEMETRA:

Informare, sensibilizzare, creare consapevolezza diffusa per una nuova cultura della sostenibilità del cibo e dello spreco diretto e indiretto di risorse (in primis quelle idriche) prodotto dal non uso di alimenti altrimenti edibili;
Misurare lo spreco prodotto dalle famiglie nelle regioni di competenza territoriale dell’Istituto, ovvero Abruzzo e Molise;
Mappare e osservare le attività solidali di recupero delle eccedenze nei medesimi territori;
Creare modelli scalabili per quantificare e quindi garantire ai beneficiari la sicurezza alimentare delle eccedenze alimentari donate per fini di solidarietà sociale;

Produrre e disseminare raccomandazioni a tutti i portatori di interesse, pubblici e privati, per garantire che la lotta agli

sprechi alimentari

divenga una pratica sempre più nota e diffusa, nell’interesse dei territori, delle loro società ed economie.

Obiettivi, work packages, risultati & prodotti attesi

Work packages Obiettivi Output attesi
1. Definizione stato dell’arte – Definire stato dell’arte europeo (legislazione e progetti) sul food waste.

– Individuare carenze ed ambiti di sviluppo.

– Rapporto sullo stato dell’arte della ricerca e della legislazione sullo spreco alimentare a livello internazionale e nazionale e individui le carenze e gli ambiti di sviluppo

– E-book

2. Strategia di comunicazione e disseminazione -Definire la strategia di comunicazione e disseminazione delle conoscenze e dei risultati progettuali. – Sito Web

– Pagina Facebook

– Altri materiali di comunicazione

3. Analisi dei processi di filiera – Analizzare le azioni messe in atto dagli stakeholders del territorio abruzzese e molisano in ambito di spreco alimentare e ridistribuzione del cibo a scopi solidali. – Rapporto sulle azioni messe in atto dalle aziende target del settore agro-alimentare del territorio abruzzese e molisano in ambito di spreco alimentare e ridistribuzione del cibo a scopi solidali

– E-book

4. Misurazione dei comportamenti alimentari dei consumatori e valutazione dei rischi legati all’assunzione di alimenti prossimi alla data di scadenza o conservati a livello domestico – Definire stato dell’arte europeo (legislazione e progetti) sul food waste.

– Individuare carenze ed ambiti di sviluppo.

– Rapporto sui risultati delle attività di misurazione dei comportamenti alimentari dei consumatori e la valutazione dei rischi legati al consumo di alimenti non idonei al consumo

– E-book

5. Elaborazione delle raccomandazioni – Elaborare raccomandazioni a decisori politici, ricercatori, stakeholders e consumatori per suggerire e indirizzare attività di ricerca e azioni politiche volte ad aumentare il consumo sostenibile degli alimenti. – Produzione di pubblicazioni a carattere tecnico scientifico e divulgativo sulle raccomandazioni destinate ai decisori politici, ai ricercatori, ai portatori di interesse e ai consumatori finalizzate a indirizzare le attività di ricerca da sviluppare e le azioni politiche da mettere in atto per il consumo responsabile critico e sostenibile degli alimenti e sintesi su supporto elettronico e cartaceo delle risultanze del confronto della comunità scientifica durante i workshop
6. Il consumo responsabile: realizzazione del percorso verso la consapevolezza – Realizzare iniziative di produzione, gestione e diffusione della conoscenza sul consumo critico, responsabile e sostenibile anche tramite utilizzo di ICT. – Produzione di pubblicazioni a carattere tecnico scientifico e divulgativo sulle raccomandazioni destinate ai decisori politici, ai ricercatori, ai portatori di interesse e ai consumatori finalizzate a indirizzare le attività di ricerca da sviluppare e le azioni politiche da mettere in atto per il consumo responsabile critico e sostenibile degli alimenti e sintesi su supporto elettronico e cartaceo delle risultanze del confronto della comunità scientifica durante i workshop